Non c'era giorno in cui io restassi completamente a casa

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 

 

Siamo una famiglia molto movimentata; mamma è sempre a lavoro o a fare le sue cose, papà sempre all'estero per lavoro e mia sorella vive a Cambridge per l'università. Tutti chiusi nella stessa casa a volte è diffcile ma, con qualche discussione, una partita a carte e una a monopoli riusiamo a sopravivvere.

Sono tre le cose che mi mancano di più: la prima è sicuramente vedere e abbracciare i miei nonni e tutti i miei parenti che ogni settimana volevo vedere perchè amo passare del tempo con loro. Mi manca abbracciarli, baciarli e scherzare con loro. Sarà sicuramente la prima cosa che farò quando tutto questo sarà finito. Come loro mi mancano anche i miei amici, sopratutto i pochi stretti. Mi manca tanto ridere con loro; ci chiamiamo, ma non è la stessa cosa. Per esempio, c'è un'amica che vedevo tutti i giorni e che conosco da quando sono nata perchè i nostri genitori ci hanno completamente cresciute assieme, non vederla mi fa effetto; divertirmi con lei ogni giorno era abitudine e ora mi sembra davvero strano, mi manca molto.

La seconda cosa che mi manca di più è nuotare. Sono passata da allenarmi quattro o ciqnue volte alla settimana a nulla. Faccio qualche esercizio qui a casa, corro anche sul tapis roulant ma ogni volta che inizio ricordo il perchè mi piaccia così tanto nuotare.

Per ultima cosa mi manca viaggiare. Sono sempre curiosa di vedere posti nuovi. Solo a marzo dovevamo andare in Inghilterra e in Trentino e ad aprile a Barcellona. Posti che mi piacciono molto e che ci avrei tenuto tanto a vedere ma ovviamente tutto è saltato.

Ecco cosa mi manca della mia quotidianetà.

Ma comunque sono felice di rimanere a casa dato che effettivamente serve.

0
0
0
s2smodern