Sanità e Assistenza Sociale

Profilo delle competenze

Il diplomato dell'indirizzo dei "Servizi per la sanità e l’assistenza sociale" possiede specifiche competenze utili a co-progettare, organizzare ed attuare, con diversi livelli di autonomia e responsabilità, interventi atti a rispondere alle esigenze sociali e sanitarie di singoli, gruppi e comunità, finalizzati alla socializzazione, all'integrazione, alla promozione del benessere bio-psico-sociale, dell'assistenza e della salute in tutti gli ambiti in cui essi si attuino e/o siano richiesti. Realizza attività di supporto sociale e assistenziale per rispondere ai bisogni delle persone in ogni fase della vita, accompagnandole e coadiuvandole nell'attuazione del progetto personalizzato, coinvolgendo sia l'utente che le reti informali e territoriali. 

  • A conclusione del percorso quinquennale, il Diplomato consegue i risultati di apprendimento elencati al punto 1
    comuni a tutti i percorsi, oltre ai risultati di apprendimento tipici del profilo di indirizzo, di seguito specificati in termini di competenze:

    Le dieci competenze del corso “Servizi per la sanità e l’assistenza sociale”

     

    Si tenga presente che:

    • le competenze 1 e 10 hanno prevalente carattere gestionale;
    • le competenze 2 e 3 hanno prevalente carattere relazionale;
    • le competenze 4,5,6 sono quelle specifiche della relazione di aiuto in ambito socio-sanitario e sanitario;
    • la competenza 7 è funzionale alla collaborazione con le attività di segretariato sociale; 
    • le competenze 8 e 9 hanno prevalente carattere socio-educativo e per l’integrazione sociale.

     

    Competenza n. 1

    Collaborare nella gestione di progetti e attività dei servizi sociali, socio-sanitari e socio-educativi, rivolti a bambini e adolescenti, persone con disabilità, anziani, minori a rischio, soggetti con disagio psicosociale e altri soggetti in situazione di svantaggio, anche attraverso lo sviluppo di reti territoriali formali e informali

     

    Competenza n. 2

    Partecipare e cooperare nei gruppi di lavoro e nelle équipe multi-professionali in diversi contesti organizzativi /lavorativi.

     

    Competenza n. 3

    Facilitare la comunicazione tra persone e gruppi, anche di culture e contesti diversi, adottando modalità comunicative e relazionali adeguate ai diversi ambiti professionali e alle diverse tipologie di utenza

     

    Competenza n. 4

    Prendersi cura e collaborare al soddisfacimento dei bisogni di base di bambini, persone con disabilità, anziani nell’espletamento delle più comuni attività quotidiane

     

    Competenza n. 5

    Partecipare alla presa in carico socio-assistenziale di soggetti le cui condizioni determinino uno sta-to di non autosufficienza parziale o totale, di terminalità, di compromissione delle capacità cognitive e motorie, applicando procedure e tecniche stabilite e facendo uso dei principali ausili e presidi

     

    Competenza n. 6

    Curare l’allestimento dell’ambiente di vita della persona in difficoltà con riferimento alle misure per la salvaguardia della sua sicurezza e incolumità, anche provvedendo alla promozione e al mantenimento delle capacità residue e della autonomia nel proprio ambiente di vita

     

    Competenza n. 7

    Gestire azioni di informazione e di orientamento dell’utente per facilitare l’accessibilità e la fruizione autonoma dei servizi pubblici e privati presenti sul territorio

     

    Competenza n. 8

    Realizzare, in autonomia o in collaborazione con altre figure professionali, attività educative, di animazione sociale, ludiche e culturali adeguate ai diversi contesti e ai diversi bisogni

     

    Competenza n. 9

    Realizzare, in collaborazione con altre figure professionali, azioni a sostegno e a tutela della persona con fragilità e/o disabilità e della sua famiglia, per favorire l’integrazione e migliorare o salvaguardare la qualità della vita

     

    Competenza n. 10

    Raccogliere, conservare, elaborare e trasmettere dati relativi alle attività professionali svolte ai fini del monitoraggio e della valutazione degli interventi e dei servizi utilizzando adeguati strumenti informativi in condizioni di sicurezza e affidabilità delle fonti utilizzate

  • Sanità e assistenza sociale

    BIENNIO

    TRIENNIO

    AREA COMUNE

     

    1^ ANNO

    2^ ANNO

    3^ ANNO

    4^ ANNO

    5^ ANNO

    Italiano

    Asse linguaggi

    5

    5

    4

    4

    4

    Inglese

    3

    3

    2

    2

    2

    Storia

    Asse storico sociale

    1

    1

    2

    2

    2

    Geografia

    1

    1

     

     

     

    Diritto ed economia

    2

    2

     

     

     

    Matematica

    Asse matematico

    4

    4

    3

    3

    3

    Scienze motorie

    2

    2

    2

    2

    2

    RC

    1

    1

    1

    1

    1

    Tot. area comune

     

    19

    19

    14

    14

    14

     

     

     

     

     

    AREA DI INDIRIZZO

    Scienze integrate

    Asse scientifico tecnologico

    2

    3

     

     

    ITP Scienze compresenza

    2*

    2*

     

     

    Informatica

    2

    3

     

     

    ITP Informatica compresenza

    2*

    2*

     

     

    Inglese microlingua

     

     

    1

    1

    1

    Francese

    2

    2

    2

    2

    2

    Scienze umane e sociali

    4

    3

     

     

     

    Psicologia

     

     

    5

    5

    5

    Metodologie operative

    3

    2

    3

    2

    2

    Metodologie operative ITP

    2*

    2*

     

     

    Elementi di storia dell’arte ed espressioni grafiche*

    2*

     

     

     

    Igiene e CMS

     

     

    4

    4

    4

    Diritto e economia

     

     

    3

    4

    4

    Tot. area indirizzo

     

    13

    13

    18

    18

    18

    Tot compresenza ITP

     

    6*

    6*

     

    Tot. Area comune e di indirizzo

     

    32

    32

    32

    32

    32

    * Disciplina non presente nel nuovo ordinamento ma inserita nell’ambito dell’autonomia scolastica perché in organico di potenziamento dell’Istituto

  • L’indirizzo di studi fa riferimento alle seguenti attività, contraddistinte dai codici ATECO adottati dall’Istituto nazionale di statistica per le rilevazioni statistiche nazionali di carattere economico e esplicitati a livello di Sezione e correlate Divisioni:

    Q - SANITÀ E ASSISTENZA SOCIALE

    Q - 86 ASSISTENZA SANITARIA

    Q - 87 SERVIZI DI ASSISTENZA SOCIALE RESIDENZIALE

    Q - 88 ASSISTENZA SOCIALE NON RESIDENZIALE

    CORRELAZIONE AI SETTORI ECONOMICO PROFESSIONALI

    Il Profilo in uscita dell’indirizzo di studi viene correlato ai seguenti settori economico-professionali indicati nel decreto del Ministro del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca, del 30 giugno 2015, pubblicato nella Gazzetta ufficiale del 20 luglio 2015, n.166:

    SERVIZI SOCIO-SANITARI